Your search results

Un’atmosfera calda ma di design con i camini moderni

Postato da Aurora Valli il 30 Ottobre 2019
| 0

Visto l’arrivo delle temperature fredde, siamo certi che molti di voi non vedono l’ora di godersi l’intimità della propria casa e, perché no?, l’atmosfera calda della fiamma accesa.

Sappiamo che non sempre inserire un camino nella propria casa è possibile, o almeno così sembra, per via dell’assenza della canna fumaria, o per i lavori edilizi e di manutenzione, o ancora semplicemente per chi non ama la cenere e la fuliggine…

Ma dimenticatevi per un attimo di tutto ciò e scoprite le soluzioni moderne che permettono di ricreare la stessa atmosfera del camino tradizionale e di riscaldare le stanze della vostra casa!

Disponibili in tantissime forme, materiali e finiture diventano un elemento d’arredo che rende gli ambienti più accoglienti e permettono di essere posizionati dove e nella stanza che si preferisce!

IL CAMINO ELETTRICO

Ideale se si vive in un appartamento o se non si ha la canna fumaria, ottimo se hai già un impianto di riscaldamento e si cerca una soluzione che possa integrare il caldo nelle stanze più fredde dell’appartamento o quelle che rimangono chiuse per tante ore della giornata.

Esistono tipologie diverse con aspetti differenti, per cui è facile trovare la giusta soluzione per voi nonché il buon compromesso tra prezzo e funzionalità.
Alcuni camini elettrici sono dotati di fibre elettriche per illuminare la fiamma, così da somigliare ad un classico camino; altri sono dotati di tecnologia ad acqua – effetto di nebulizzazione -, valorizzato anche da luci a LED, regala un risultato ancora più scenografico.
Sono molto scenografici, ma hanno un po’ meno resa in fatto di riscaldamento.
Con i modelli elettrici si può automatizzare accensione, temperatura e spegnimento. L’unica necessità che hanno è una presa elettrica vicino al camino.

Camino elettrico
Fonte: Pinterest

IL CAMINO A BIOETANOLO

Chiamati anche biocamini, questi non sono inquinanti e bruciano con un combustibile ecologico, il bioetanolo appunto.
Richiamano un’atmosfera calda, accogliente e di forte impatto estetico, infatti vengono tendenzialmente inseriti in strutture di vetro trasparente dalla forma a cubo o a rettangolo o a sfera…
Esistono diverse soluzioni. Quelli ad incasso, una scelta molto amata soprattutto per il living, risultano perfettamente integrati nell’architettura della stanza, ma bisogna fare attenzione poiché deve essere collocato dove non sono presenti dei cavi elettrici e lontano da una rete idraulica.
I biocamini da pavimento – o freestanding -, invece, sono una soluzione semplice ed efficace soprattutto per chi ama un design contemporaneo.
Permette di attirare l’attenzione in un angolo preciso della stanza e, sempre se posizionato tra la zona living e la sala da pranzo, può accompagnare con eleganza e raffinatezza cene o serate. Alcuni ricalcano le forme delle stufe moderne, mentre altri sembrano invece vere e proprie sculture!
Perché non posizionarli invece su un tavolo? Che sia del soggiorno o della sala da pranzo, ci sono di dimensioni così ridotte che potrebbero essere utilizzati come semplici “soprammobili”.
Se, ancora, state cercando una soluzione di impatto allora la vostra scelta dovrà cadere sul camino sospeso!
Per qualunque tipologia voi scegliate è opportuno ricordare però che bisogna avere un buon riciclo dell’aria, oltre che una presa di corrente vicino.
Non necessita di particolare manutenzione, ma solo della ricarica quando il serbatoio del bioetnaolo è asciutto. Semplice no?

Camino a bioetanolo
Fonte: Pinterest

IL CAMINO A GAS

Vi suggeriamo anche i camini a gas, un buon compromesso se preferite la tradizione e volete però una soluzione che richieda meno manutenzione e cura.
Anche per questa soluzione esistono diverse tipologie: ad incasso, chiuso, aperto dotato solo di un piano di appoggio – per un risultato più classico – oppure ancora, se preferite avere una funzione più estetica, optate per il sistema aperto con vetro frontale.
Questi camini sono sicuri e sono dotati di un sistema di controllo, oltre che essere ideali per scaldare ambienti anche di grandi dimensioni.
I costi, rispetto alle soluzioni elettriche o a bioetanolo, sono più contenuti: viene utilizzata della legna artificiale mineralizzata alimentata a gas alla quale si possono aggiungere essenze balsamiche e oli che permettono di profumare la vostra casa!
E’ semplice da accendere e anche i tempi di gestione sono più rapidi!

Camino a gas
Fonte: Pinterest

Cosa state aspettando allora a passare il tempo libero circondati da un’atmosfera calda e rilassante ora che il freddo sta arrivando?
Correte a cercare il camino più adatto a voi e alla vostra casa!

Commenta l'articolo

La tua mail non verrà pubblicata

  • Ricerca

  • Calcolatore rata mutuo

  • Reset Password